LABORATORIO MUSICALE

IN COLLABORAZIONE CON L'ASSOCIAZIONE AIUTIAMO IL MADAGASCAR E LA ASSOCIATION DES JEUNES CRATIFS DI MAMANDRIANA 

Progetto laboratorio musicale per i bambini del Madagascar

Per bambini dai 4 anni di età in su

image1

“A qualunque bambino noi possiamo dare gli stimoli necessari allo sviluppo del suo talento, che crescerà poi, in maniera diversa e in diversa misura, secondo le attitudini personali e la costanza nell'impegno di studio..... ogni bambino può fare bene: tutto dipende dai metodi educativi applicati fin dalla nascita...... l'intento non è di farne un genio musicale.... tutto questo non è che un mezzo per liberare le infinite potenzialità del bambino.”  E. Enrico, creatrice del metodo CML  

"QUANDO INCONTRI UN BAMBINO IN AFRICA PUOI FARE DUE COSE: DARGLI UN EURO PER SFAMARLO QUEL GIORNO, OPPURE PENSARE AL SUO FUTURO!"

LAURA SILLITTI

image2

Violinista professionista, insegnante di musica e violino, abilitata in “ Children's Music Laboratory”(CML), metodo rivolto a bambini in età prescolare per sviluppare le capacità necessarie allo studio di uno strumento musicale e a favorire la crescita dei bimbi,aiutandoli ad avere fiducia in sé stessi e stimolandoli affinché sviluppinoogni loro potenziale capacità.Operatrice olistico ed insegnante di varie discipline olistiche fra cuiReiki, Thetahealing e Massaggio Olistico

DANIELE GUERCI

image3

Violinista e Violista professionista, insegnante dimusica e viola/violino..Operatore olistico ed insegnante di varie discipline olistiche fra cuiReiki, Thetahealing e Massaggio Olistico.

IL CORSO

image4


"Il cervello umano e influenzato dall'ambiente,il quale produce esperienze che diventano memorie, atteggiamenti ed abitudini che si  trasferiscono lungo le vie neuronali, tra le cellule, creando connessioni fissate in maniera chimica ed elettrica: il cervello di una persona cambia a seconda degli stimoli che riceve e incorpora le  esperienze passate, trasformandole in abilità e competenze sempre più complesse. Per questo, è fondamentale qualunque precoce, precocissimo stimolo, perché determinate connessioni non sono più possibili, in maniera così diretta ed immediata, una volta superata una determinata fascia d'età."
  Il corso si prefigge di stimolare neurologicamente i bambini in maniera specifica per attivare le capacità utili ad affrontare il mezzo strumentale (violino) nonché a sviluppare gli elementi ritmici, melodici, coordinativi, mnemonici e disciplinari. La prima fase è perciò di preparazione specifica comprendente: MANUALITA', COORDINAMENTO,  DISCIPLINA, ORGANIZZAZIONE, DIDATTICA, SVILUPPO DELL'ORECCHIO MELODICO, ARMONICO E RITMICO, ESPRESSIONE VOCALE ED ORIENTAMENTO.   Nella seconda fase i bambini affiancano alla lezione collettiva anche lo studio dello strumento musicale.  
  Bambini dai 4 anni di età senza handicap agli arti superiori (affinché siano in grado di usare il violino) e con capacità cognitive nella norma.
E' possibile anche formare un gruppo di bambini con handicap fisici non gravissimi e capacità cognitive ridotte seguendoli in gruppi piccoli o individualmente a seconda del caso: in questo caso il corso non ha pretese di tipo medico o diagnostico, ma vuole , attraverso l'esperienza in campo musicale, ricca di stimoli e percorsi mirati allo sviluppo di capacità specifiche, aiutare questi bimbi e le loro famiglie nella progressiva conquista di maggiori capacità e funzionalità, nella fiducia in se stessi e nel rapporto con gli altri.  

FINALITA' GENERALI

image5

FINALITA' GENERALI


CANTARE, MUOVERSI, USARE STRUMENTI, LAVORARE SOLI, LAVORARE IN GRUPPO, ASCOLTARE, IMITARE, MEMORIZZARE, RIPRODURRE RITMI, SVILUPPARE LA MANUALITÀ, SVILUPPARE L'AUTONOMIA MOTORIA E LA COORDINAZIONE, SVILUPPARE L'ORECCHIO MELODICO E ARMONICO, PERCEPIRE “FISICAMENTE” GLI ELEMENTI TEORICI, SVILUPPARE LA CAPACITÀ DI CONCENTRAZIONE, CRESCERE CON LA MUSICA
OBIETTIVI FORMATIVI

FORMAZIONE DELL'ORECCHIO RITMICO E MELODICO, USO DELLO SPAZIO E COORDINAMENTO MOTORIO GENERALE, USO DELLA MOTRICITÀ FINE CON ESERCIZI PROPEDEUTICI ALLA PRATICA STRUMENTALE, SVILUPPO DELLA CAPACITÀ DI AUTOCONTROLLO E DELLA DISCIPLINA IN RELAZIONE AL GRUPPO, APPRENDIMENTO DEI BRANI DEL REPERTORIO STRUMENTALE, POTENZIAMENTO DELLE CAPACITÀ DI MEMORIZZAZIONE E DIZIONE, SVILUPPO DELLE CAPACITÀ VOCALI, PRATICA POLIFONICA, CONOSCENZA ED USO DEI NOMI DELLE NOTE, DELLE SCALE  

MAGGIORI E MINORI, ASCENDENTI E DISCENDENTI,DEGLI ARPEGGI, E ACCORDI SIA MAGGIORI CHE MINORI, VISUALIZZAZIONE E LETTURA DI SCHEMI RITMICI, SVILUPPO DELLA CONSAPEVOLEZZA DEL PROPRIO CORPO,DELLO SPAZIO E DELLA DURATA DEI SUONI.  


Video

Dai un’occhiata a questo video


I TEMPI

image6

 20 lezioni di gruppo e 20 lezioni individuali di strumento.  

GLI STRUMENTI

image7

1 VIOLINO IN PLEXIGLAS CON ARCO, UN BASTONE FORATO (LEGNONE) TRE CUBETTI DI LEGNO, UNA  COPPIA DI NACCHERE, UN ANELLINO, UN CURSORE, UNA PALLINA, UNA COPPIA DI   LEGNETTI

LE ATTREZZATURE

image8

PROVVEDEREMO AD ALLESTIRE UNA SALA MUSICA CON TUTTO IL NECESSARIO PER SVOLGERE AL MEGLIO LE LEZIONI - IL PROGETTO SI COMPLETA CON ATTI DI SOLIDARIETA' PER I BAMBINI COINVOLTI NEL CORSO MA NON SOLO, OVVERO L'ACQUISTO DI VESTIARIO, IL VITTO, IL RITIRO E LA CONSEGNA DAI RISPETTIVI VILLAGGI; L'EVENTUALE ARREDO SCOLASTICO, BANCHI, PANCHE ETC. E TUTTO QUANTO NECESSARIO PER LA BUONA RIUSCITA DEL NOSTRO CORSO.